Vuoi diventare un trader online? Leggi la nostra guida

Fare trading è certamente una buona occasione di guadagno, ma bisogna stare attenti perché non è semplice come si pensa. Se sei inesperto, ma sei affascinato al mondo dei mercati finanziari, leggi questa guida.

Partiamo dalle basi

Fare trading deriva dall’inglese e letteralmente significa commerciare. Il meccanismo è semplice: l’obiettivo è acquistare un bene (che può essere valuta, azioni, cripto valute o materie prime) e poi rivenderlo ad un prezzo maggiore. Se per esempio acquisti un’azione a due dollari e la rivendi a tre, avrai ottenuto un guadagno di un dollaro. Più sarà alto il prezzo a cui la rivendi, maggiore sarà il guadagno.

Attenzione però, non sempre c’è guadagno e può anche capitare di incorrere in perdite. Perciò fare trading rappresenta di certo un’opportunità, che però nasconde anche qualche rischio. Per questo se sei intenzionato a fare trading online, devi mettere in conto la possibilità di avere delle perdite, e soprattutto devi conoscere il mercato e il suo meccanismo.

Consigli per diventare un trader

Come in qualsiasi altro ambito del mondo del lavoro, per essere un buon trader devi studiare ed informarti. Il mondo dei mercati e della negoziazione è complicato e per questo non puoi sottovalutare i rischi. Inoltre devi avere pazienza. Non inizierai a guadagnare sin da subito, o almeno non otterrai cifre ragguardevoli.

Come detto precedentemente, devi mettere in conto la possibilità di avere delle perdite, ma non per questo devi sentirti bloccato oppure lasciar perdere dopo qualche delusione. Valuta bene il tuo capitale e metti in gioco solo quello che puoi, senza correre il rischio di rovinarti.

Le diverse tipologie di trader

Fare trader significa entrare in un mondo ampio e complicato. Prima di tutto devi iniziare a capire quali sono le differenze tra i diversi mercati. Ci cono quelli delle azioni, dove puoi acquistare titoli di una società e dell’altra, nella speranza che il loro valore aumenti nel tempo per poi rivenderle. C’è poi il mercato del Forex (ossia scambio di valute), che secondo alcune stime, si aggira su un circa 5000 miliardi di transazioni al giorno.

A proposito, se ne vuoi sapere di più visita questo sito.

C’è poi quello delle materie prime, dove puoi acquistare oro, argento, petrolio o gas naturale. Se poi vuoi fare trading avrai sentito parlare sicuramente delle cripto valute. Se non sai cosa sono, te ne parliamo noi.

Le cripto valute

Per cripto valuta (che deriva dall’inglese “cryptocurrency“. Si intende una valuta virtuale. Il termine deriva dall’unione di “cryptography” (crittografia) e “currency” (valuta). Sappi che attualmente non c’è nessuna autorità che le controlla e il loro rilascio e utilizzato è prettamente in rete. Tra le varie criuptovalute ci sono i Bitcoin, Ethereum, i Litecoin. Per quanto riguarda il mercato italiano la direttiva AML per l’antiriciclaggio ha dato una sua definizione delle cripto valute: “è una rappresentazione di valore digitale che non è emessa o garantita da una banca centrale o da un ente pubblico, non è necessariamente legata a una valuta legalmente istituita, non possiede lo status giuridico di valuta o moneta, ma è accettata da persone fisiche e giuridiche come mezzo di scambio e può essere trasferita, memorizzata e scambiata elettronicamente.”

Il mining

Per ottenere una cripto valuta c’è bisogno dei “minatori”(miner), ossia persone che attraverso il mining e una complessa rete di computer estraggono dalla rete internet le cripto monete, rimettendole poi sul mercato. Il mining è l’unico modo per mettere in commercio le cripto valute.

Il broker

Se sei sicuro di voler fare trading online sappi che avrai bisogno di un broker online. Un broker online è una piattaforma che i permette di fare le tue operazioni, che ti da gli strumenti adatti a farle, e avrai la possibilità di seguire in ogni momento l’andamento dei mercati. Con l’avvento di internet il mercato finanziario si è aperto a tutti, e nel corso degli anni sono nate diverse piattaforme.

La scelta di una di queste è importante e devi valutarla bene, in base ad alcune prerogative. In particolare devi sapere che non tutte sono gratuite e che per ogni operazione effettuata potrebbero richiedere una commissione.

Un’altra analisi da fare e quella del versamento minimo. Per poterti iscrivere e iniziare a negoziare, avrai bisogno di effettuare un primo versamento che talvolta potrebbe essere troppo oneroso se hai un capitale limitato. Perciò non ti fermare al primo broker che ti trovi davanti ma analizza bene ogni opzione. Come detto precedentemente, anche da loro dipendono i tuoi guadagni e le tue perdite.

La demo di prova e il servizio clienti

Ti consigliamo anche di valutare una piattaforma che ti permetta di usare una demo gratuita. Grazie a questa potrai affacciarti al mondo del trading online, senza rischiare i soldi che hai guadagnato con il duro lavoro.

Inoltre ti permetterà di fare esperienza in modo tranquillo e senza ansia. Un’opportunità fondamentale se non hai la minima conoscenza dei mercati e delle possibilità che offrono.  Ormai quasi tutte le piattaforme offrono questa possibilità quindi non preoccuparti, la scelta sarà ampia.

Non sottovalutare inoltre un’altra discriminate importante: ovvero il servizio clienti. Immagina che ti capiti un problema e non sai come risolverlo: ti farà piacere sapere che a qualsiasi ora del giorno e della notte ci sarà qualcuno che ti potrà aiutare. Alcuni servizi di assistenza non offrono una consulenza continua e sufficiente creando diversi problemi agli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *