Investire su NVIDIA: l’analisi

Se sei un trader e vuoi investire in azioni, devi essere a conoscenze di tutte le opportunità che ti offre il mercato. Se sei alle prime armi e cerchi un investimento solido, puoi affidarti ad azioni di società affermate.

In questo caso però devi saper che non otterrai grandi guadagni, a dispetto però di una sicurezza che molte altre azioni, a più ampio rischio, non possono offrirti. Come saprai però, un buon trader oltre a valutare i mercati, deve informarsi studiare e talvolta lasciarsi andare al proprio intuito.

Per aiutarti a mettere in campo una scelta consapevole abbiamo analizzato per te le azioni della società NVIDIA. Conosciamo meglio questa società americana.

NVIDIA

Questa società è specializzata della produzione di processori grafici, schede madri e diversi componenti per i PC e per le console (tra queste la Play Station, Xbox e Nintendo Switch). Il suo nome potrebbe derivare dalle parole “video” e “invidia”. Fu fondata nel 1993 da Jen-Hsun Huang, Chris Malachowsky e Curtis Priem.

La sede principale fu stabilita in California. La crescita della società arrivo a vacallo tra gli anni 1997 e 1998, quando fu lanciata la gamma di processori grafici per PC RIVA. Viene quotata in borsa (NASDAQ) nel 1999. Una delle sua operazioni commerciali più importanti fu l’acquisizione della 3dfx, una società rivale negli anni 90′.

Prima di investire in questo titolo, cerchiamo di dare uno sguardo ai vantaggi e agli svantaggi, così da poter compiere un’investimento consapevole.

I vantaggi di NVIDIA

Naturalmente tra i suoi punti di forza c’è il fatto che i suoi prodotti siano utilizzati nei PC, console: dai PC alle console, fino a Tesla che li ha utilizzati per i cruscotti digitali e gli schermi tattili. NVIDIA conta poi su alcune migliaia di brevetti, con progetti che potrebbero portare ancora maggior innovazione nel nostro mondo, sempre più digitale e che potrebbero garantirne la continua crescita anche in futuro.

Gli svantaggi di NVIDIA

Ogni società, anche quella più solida e forte, ha qualche contro. E NVIDIA non è un’eccezione. Tra gli svantaggi della società americana ne troviamo uno in particolare.

Ovvero che ancora non è riuscita d imporsi nel mondo del mercato degli smartphone, che ormai stanno sostituendo il PC, soprattutto per quanto riguarda i cittadini che non usano device per lavoro.

Questo si collega ad un altro aspetto importante: nonostante sia la società più importante nel suo settore, non è ancora riuscita ad ottenere risultati importanti in altri ambiti del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *